TOKYO

"Nella fotografia c'è una realtà così sottile che diventa più reale della realtà"